Che mondo sarebbe senza…

E’ il “claim” di una famosa pubblicità che tutti conosciamo.. quella dell’ inconfondibile, ed unica nel suo genere , crema al cioccolato e nocciola che tanto ci ha , almeno una volta nella vita, accompagnato durante i nostri spuntini fuori orario.

Non penso esista persona al mondo che non l’abbia gustata almeno una volta in tutta la sua esistenza… ammetto però di conoscere persone (una sola per l’esattezza) che proprio non tollera il sapore di cotanta bontà !

Io personalmente, pur essendo contraria ai prodotti confezionati e preferendo a 360 gradi cibi preparati con le mie manine, riconosco che un prodotto così unico e speciale nel suo genere vanti un Nobel per la squisitezza… ora che ci penso.. ma esistono Nobel per tutto ciò che è commestibile ?? Forse pecco di ignoranza ma se ancora non sono stati creati.. creiamone uno seduta stante !!

Amanti di dolci o salato che siate, credo che chiunque, mangiando un cucchiaino di nutella, dallo sconforto e depressione totale si sia sentito immediatamente in pace con il mondo intero .

E’ magia la sensazione che ti da’ quando entra in contatto con le nostre papille gustative… da quando il mitico signor Michele Ferrero ( Dio ti benedica!) creò la crema di cioccolato e nocciola, in tanti han provato a “copiarla” ma nessuno, tutt’oggi, sembra aver capito quale sia l’ingrediente segreto che si nasconde nel suo barattolino di vetro.

E probabilmente, mai e poi mai, il segreto verrà svelato…

Per fortuna, ora che sono grande, e soprattutto perennemente a dieta, ho imparato a non gustarla ogni singolo giorno ( sincerità.. non la gusto praticamente mai..sigh sigh..) , perchè eh eh.. bisogna ammettere.. non è che sia proprio un’innocua crema spalmabile.. insomma.. ok, se guardi l’etichetta dei valori energetici, un cucchiaino riporta PER PORZIONE (15 GR = 1 cucchiaino) solo 81 calorie e 4,7 gr di grassi .. peccato che.. un cucchiaino ??? Ma quando mai ?!?!? Io come minimo, quando ero una bella adolescente paffutella, di cucchiaini ne mangiavo eccome !!… no bhè, un vasetto intero giuro di non averlo mai divorato completamente però se dovevo mangiarne un cucchiaino e basta, non la mangiavo nemmeno !!!!

Sarebbe come vedere un film romantico in cui dopo ostacoli di ogni genere, finalmente i due protagonisti coroneranno a nozze il loro sogno d’amore e nella scena finale, va via la corrente e rimani così col fiato sospeso !!

Non diciamo bagianate !

La nutella, quando la mangi, VA-MANGIATA. E bando poi ai sensi di colpa. Sappiamo a cosa andiamo incontro, siamo persone adulte e vaccinate quindi, no excuse ! Via alle danze !!

Ricordo un giorno, anni e anni fa, sotto il periodo di Natale, che ci venne consegnato un pacco, intestato a mio padre, da parte della Ferrero.

Io, mia madre e le mie sorelle, anzi, mia sorella perchè l’altra o non c’era ancora (!!) oppure era in fasce, volevamo aprire quel pacco ancor prima di Natale.. .cavolo.. era pesantissimo.. e noi eravamo curiose.. cosa mai poteva contenere !?!?!..

Mio padre invece,che ha sempre avuto il brutto vizio di aprire per ultimo i suoi regali di Natale , pure quelli cosiddetti di rappresentanza che riceveva… ma quando dico all’ultimo, intendo dire.. tipo il 25 sera.. se non addirittura il giorno dopo… decise di aspettare….grrrrr !

E quando l’aprì, fu una vera tragedia.

Ora, sappiamo tutti quanto si mangia il giorno di Natale, no ? E tante volte anche il giorno dopo..ok ?

Bene.

Mio padre si decise ad aprire il pacco addirittura 2 giorni dopo il Natale, il 27, nel giorno “depurativo” , quello in cui bevi litri di acqua e mangi SOLO verdure.

Cosa conteneva quel pacco ???

UN BARATTOLO DI NUTELLA DA 5, RIPETO, CINQUE CHILI !!!

Avete presente quanti sono 5 kili di nutella ?!?!?!?!? Una quantità a dir poco imbarazzante !!!!

Fu penso il pacco di rappresentanza più gradito da tutta la mia famiglia si… tutta tranne lui.. esatto.. proprio lui, il mio papà.. che non è proprio amante della cremina slurp… o almeno così voleva farci credere…

Ora, il dubbio era “Aprirla o non aprirla”? Perchè ovviamente, non aprirla avrebbe significato non cedere in tentazione..tanto si conservava un bel po’.. aprirla invece sarebbe stato meraviglioso ma al tempo stesso un vero attentato alla linea..

Così, dopo una familiare votazione, si decise per la dispensa, tutti i voti erano contrari all’apertura, tutti  tranne indovinate quello di chi ?.. il mio, ovvio.. e il patto era di aprirla a Pasqua. Così. Senza un perchè.

Bene amici, il giorno di Pasqua arrivò, e insieme a lui, arrivò l’apertura del barattolo.. che giorno memorabile..  ricordo ancora tutti noi, intorno alla tavola dove in mezzo avevamo posizionato il gigante buono.. via il coperchio… coltello alla mano.. un colpo secco come per aprire un uovo.. e zac ! Benvenuti nel mondo delle meraviglie !!!

Ma ancora una volta, mio padre restò fermo sulle sue e non assaggiò nemmeno un cucchiaino.. iniziavo a pensare che davvero non gli piacesse..

Il resto è chiaro, vien da sè.. il barattolo era li, aperto, e ogni giorno ci scappava il famoso cucchiaino..nel giro di poco tempo la quantità al suo interno si era dimezzata (mamma mia a ripensarci ora..che schifose!!)… ma la cosa più bella di tutta questa storia, fu quando, un qualunque pomeriggio, noi donne di casa, rientravamo in casa e ta-dàààààà…. COLTO SUL FATTO !!!! Con la faccina di un bimbo beccato con le mani in pasta, beccammo mio padre con tutta la mano nel mega barattolo di nutella che con un timido filo di voce ci disse… “…ehm.. volevo solo assaggiarla…” .

MEMORABILE !! LA FACCIA DI MIO PADRE.. INDIMENTICABILE !!

Da li, i nostri sensi di colpa svanirono piano piano..e piano piano ( nemmeno così tanto piano) svanì anche tutto il contenuto del barattolo… eh si.. bei tempi quelli..

La storia si è ripetuta per qualche anno, poi, per fortuna, non abbiamo più ricevuto il pacco tanto atteso.. credo fermamente mio padre abbia mandato una lettera chiedendo di non inviarcela più visti i ripetuti appuntamenti che a turno ci davamo davanti a quei barattoli….

Che dire.. vi ho fatto venire voglia di crema al cioccolato e gianduia eh ?

Bhè..a me la voglia è venuta.. ma siccome il barattolo in casa ce l’ho ma è vuoto (tanto per cambiare).. facciamola in casa dai.. tranquillo sig. Ferrero, non copierò la sua ricetta.. ci provo con la mia :

Ingredienti :

60 gr nocciole tostate

100 gr cioccolato fondente

70 gr burro

100 ml latte

cremaciocc-2

Procedimento:

In un mixer, versare lo zucchero e le nocciole e macinare il più possibile.

Aggiungere il cioccolato fondente.

In un pentolino portare a bollore il latte con il burro.

Una volta sciolto, versiamo il composto macinato in una terrina e aggiungiamo il latte ed il burro ancora caldi.

Mescoliamo il tutto fino ad ottenere una crema omogenea.

Prendiamo un barattolo di vetro e versiamo la nostra crema.

Facciamolo indurire in frigorifero per circa 3/4 ore.

Conservatela sempre in frigorifero per un massimo di 5/7 giorni.

chococream-2

Per ottenere una crema dal gusto più simile alla nutella, aggiungete 100 gr di cioccolato bianco.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...