Gattòòòòò….

DSC_0189

Lo considero uno dei piatti più semplici da preparare, uno dei primi che ho imparato a cucinare, adatto a grandi e piccini.

Fa parte del mio bagaglio culinario, delle mie origini, napoletane assai.. se parliamo di cucina.

Da piccola, era il mio pranzo quando andavo a mangiare da zia Liliana.. aveva un tocco magico il suo gattò di patate e, per me, sentirmi dire da mia mamma “La zia Lilli ha detto se vuoi andare a mangiare da lei che prepara il gattò..” era come regalare ad una bambina una cesta piena di giocattoli e caramelle !! .. come si dice a Napoli.. “ne uscivo pazza” !!

Poi, crescendo, ho imparato a cucinarlo anch’io e così, adesso, quando capita, sono io a chiedere alla zia Lilli se vuole venire a pranzo che preparo il gattò di patate… piccole soddisfazioni della vita.

Come ogni piatto classico, anche del gattò ( che in realtà andrebbe scritto alla francese “gateau” – inteso come torta di patate – ma a noi italiani.. ci piace storpiare le parole straniere, rendendole così più nostre !!)

esistono infinite varianti.. più o meno farcite, poco importa.Del resto, ognuno ha i suoi sapori, predilige alcuni gusti perciò, se un piatto possiamo personalizzarlo, approfittiamone !!

Io ad esempio, lo faccio semplicissimo, pochi ingredienti ma che siano tutti di prima qualità, a cominciare dall’ingrediente fondamentale che sono, giusto appunto, le patate.

Ad essere sincere, le prime volte che lo facevo, per diminuire i tempi di preparazione, usavo il pureè istantaneo, quello nella busta per intenderci.. era buono e nessuno, si è mai accorto che la mia torta di patate fosse fatta non con patate fresche lessate e schiacciate.. oddio.. non ho mai avuto a cena nè Gordon Ramsay, tantomeno Carlo Cracco.. però dai, era buono..

Poi però , ho capito che bisogna essere altrettanto sinceri e ammettere che un piatto preparato con ingredienti freschi, ha decisamente un sapore migliore. Un sapore più casalingo. Si sente insomma che è un piatto fatto con amore.

E così oggi giorno, le volte che preparo il VERO gattò di patate sono veramente poche.. ma ripeto, solo perchè per farlo ad hoc, un pò di tempo da dedicare alla preparazione devi considerarlo. Tutta colpa della frenesia dei nostri tempi. Calma. Un passo alla volta. Ce la possiamo fare anche andando un pò più piano, giusto ? Giusto.

E’ anche un piatto che, in teoria, si addice più ai periodi autunnali, invernali.. dovendo accendere il forno, con un clima caldo diciamo che non viene proprio tutta questa voglia di prepararlo ma.. il 2013 vuole che pur essendo a maggio ormai inoltrato, a giorni alterni, ci ricordiamo ancora come si sta a novembre.. ottobre.. marzo.. e così.. oggi ho dato di gattòòòòòòòò !!!! Evvai che la cena è già pronta !!!

Ingredienti:

5 patate grosse con la buccia

2 cucchiai di burro

2 cucchiai di parmigiano grattugiato

1 mozzarella

200 gr prosciutto cotto a cubetti

2 uova

sale e pepe qb

pangrattato

Procedimento:

Mettete a bollire le patate con la buccia in abbondante acqua per circa 40 minuti ( è questa la parte più lunga della ricetta !!!).

A cottura ultimata, prima di scolarle, controllare con uno stuzzicadenti che siano mordibe, lessate. Solo a questo punto le scoleremo e le sbucceremo, devono essere ancora calde.

_0MB4763

Prendiamo una patata per volta e la schiacciamo con uno schiaccia patate (in alternativa tagliatele a pezzettini piccoli fino quasi a frantumarle – essendo morbide dovreste riuscirci comunque!).

Ora, prendiamo i cubetti di prosciutto e li mettiamo nel nostro pureè, aggiungiamo il parmigiano ed il burro ed iniziamo a mescolare bene.

Aggiungiamo le uova, una alla volta e continuiamo a mescolare. regoliamo di sale e pepe ed infine, uniamo la mozzarella precedentemente tagliata a cubetti.

_0MB4768

Prepariamo una teglia di medie dimensioni ( o 4/5 pirofile rotonde medio- piccole qualora si volessero fare mini porzioni), imburrandola e passandoci del pangrattato . Riempiamo con il nostro composto e inforniamo per circa 30 minuti a 200 gradi.

Facile facile facile !!!

Il gattò può essere consumato sia appena uscito dal forno ( intiepidito sarebbe meglio.. non scottiamoci la lingua !! ) oppure anche freddo, magari come pranzetto al sacco per rustico pic nic, si spera presto, in un primaverile campo di fiori !!

DSC_0182

Buon appetito !!!

Annunci

2 thoughts on “Gattòòòòò….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...